15 dicembre

Posto questa news solo per dirvi che non ci sono news. Sto cercando un appuntamento con Maurizio Degli Esposti assessore allo Sport del Comune di Bologna visto che non risponde più al telefono.
Non so cosa pensate voi ma i fatti sono che fino a che andavamo sui giornali eravamo tutti amici e il Comune si sperticava in “noi ci siamo” appena ne siamo usciti sono spariti.
Come avevo scritto qualche tempo fa, e come mi aveva detto proprio Degli Esposti, il mese di novembre era per capire come stavano le cose, come, Comune e proprietà Fortitudo, potevano trovare un accordo per il Paladozza. Quindi abbiamo aspettato dicembre e come detto ho chiamato. Puff. Sparito. Magari è una buona notizia, chissà. Vi tengo informati.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

6 Responses to “15 dicembre”

  1. roberto scrive:

    mah Nino secondo me,da esterno, cioè non tifoso F secondo me vista da fuori l’unica strada possibile è quella del fallimento..il comune deve rispondere dei soldi di cui si è esposto verso il Credito Sportivo ai cittadini di Bologna.. penso si porteranno i libri in tribunale dopo aver esaminato cosa si può ricavare dalla vendita di alcuni beni (se ci sono).. insomma siamo alla resa dei conti

  2. Stefano scrive:

    Nino, avrai saputo che domani Gil va in Comune, e poi c’è la nuova grana del “blocco mercato”.
    Stagli addosso e facci sapere.
    Stefano.

  3. roberto scrive:

    Sono un altroRoberto e vorrei solamente dire al precedente, che se e’ esterno e non tifoso Fortitudo ,di non preoccuparsi piu’ di tanto e di cercare di farsi i cavolacci suoi.

  4. Paolo scrive:

    Rispondo a Roberto,”tifoso esterno”:
    X chi ,il fallimento è l’unica strada possibile?
    X il Comune che,la F. non avendo beni,non rivedrebbe neanche un decimo di quei 6,4 mln?
    X i cittadini che,sottoforma di tasse, pagherebbero i 6,4 mln?

  5. roberto scrive:

    Paolo semplicemente bisogna non parlare solo da tifosi(altro Roberto) ma ricordare che la Fortitudo pallacanestro è una srl cioè società a responsabilità limitata e che se i debiti non si possono azzerare è logico e oggettivo pensare al fallimento… perchè se un’azienda non paga fornitori e dipendenti fallisce e una società sportiva no? per lo stato sono sempre imprese

  6. Paolo scrive:

    Certo,ma,in Italia, quando “qualcosa” fallisce,chi ci rimette sono i lavoratori,in questo caso anche i tifosi e,gli imprenditori,in linea di massima di guadagnano xchè hanno provveduto a pararsi il culo x tempo(Tanzi Cragnotti, Madrigali etc. etc.)e non sono neanche perseguibili penalmente.E’ anche x questo che sono contrario al fallimento della F.Il fallimento, a mio parere,serve soprattutto a chi ha procurato danni e non se ne assume le responsabilità.Nella maggior parte dei casi,non in tutti.

Leave a Reply