Conferenza stampa Associazione

L’Associazione “Per amore solo per amore” convoca una conferenza stampa per domani venerdì 30 luglio alle ore 10 presso lo studio dell’avvocato Federico Dettori in via D’Azeglio 25.

Ciao a tutti, come spesso dico questo non è un forum ma il mio sito.
Aperto nel dicembre del 2008 quando facevo la trasmissione radio.

Dopo ha ospitato le news del “garante del tifo” e adesso fa da megafono ai comunicato dell’Associazione. Nell’ultimo periodo le visite e i commenti sono esplosi, ed è più complesso tenere in ordine. Considerate che nel 2009 le visite medie erano di una decina di persone al giorno e io, quando avevo tempo, postavo foto o curiosità della storia Fortitudo.

Oggi la situazione della Fortitudo e soprattutto l’Associazione fanno si che molti fortitudini (o bave curiose) vengano a leggere Odioilbrodo.it. Per questo i numeri attuali sono completamente fuori dal mio standard:

Per me va bene se continuate a comunicare tra di voi, volevo solo ricordarvi quanto sopra: non nasce come, e non è, un forum dove dialogare tra di voi ma un sito che parla della Fortitudo dei ricordi delle curiosità e di tutto quello che riguarda questo piccolo mondo.
Per questo preferisco post come:

(…) quando mio padre, tifoso della Società Cestistica Mazzini, sponsorizzata Moto Morini, mi portava a vedere le partite di basket che si giocavano in via Ugo Bassi nella sede della Borsa a Palazzo d’Accursio.
Non sono un infiltrato bianconero, ma uno che ha tifato F. da quando è arrivata in serie A, che ha goduto dei grandi anni del Barone, e che l’ultima volta che ha menato le mani nella sua vita è stato  un fine gennaio del 72 Eldorado-Pesaro ( non ricordo come si chiamava) partita vinta di un punto all’ultimo secondo. Poi i casi della via mi hanno portato lontano da Bologna, ma ho sempre la F. nel cuore, e l’idea che sparisca mi fa impazzire, quasi come se mi rubassero la giovinezza, per cui ultimamente sto scrivendo un po’ troppo, e ne chiedo scusa.
A proposito quella domenica avrei fatto meglio a tenermi i pugni in tasca.

e la risposta:

C’ero anch’io quel Gennaio del 72 quando Picchio Orlandi all’ultimo secondo segnò il canestro del +1 in una partita già persa.
Pesaro mi sembra fosse sponsorizzata dalla Tropicali e fu anche la partita del cazzottone di Pickens americano di Pesaro al proprio allenatore Rinaldi.
Avevo 12 anni e alla soglia dei 50 vedere finire così la definerei “una grande amica” con la quale ho condiviso gioie e delusioni per più di quarant’anni fa veramente male. Chi non capisce queste cose è un essere arido privo di sentimenti umani.

e un commento successivo:

C’ero anch’io quel gennaio del 72 avevo 16 anni, Pesaro si chiamava Maxmobili, mancavano 10 secondi alla fine Pesaro era sopra di 1,  un giocatore della Fortitudo fece fallo su Pickens ( allora l’allenatore poteva scegliere se fare tirare i liberi oppure fare rimessa laterale) scelse la rimessa, noi rubammo la palla e Picchio Orlandi segnò quasi a tempo scaduto il sorpasso. Pickens perse la testa e
mise ko il suo allenatore. Non dimenticherò mai quella vittoria con un finale così particolare.

Ciao a tutti e grazie della memoria a Andy Paolo e Duilio.

Tags: , ,

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

14 Responses to “Conferenza stampa Associazione”

  1. Duilio 56 says:

    C’ero anch’io quel Gennaio del 72 avevo 16 anni, Pesaro si chiamava Maxmobili, mancavano 10 secondi alla fine Pesaro era sopra di 1, un giocatore della Fortitudo fece fallo su Pickens ( allora l’allenatore poteva scegliere se fare tirare i liberi oppure fare rimessa laterale) scelse la rimessa, noi rubammo la palla e Picchio Orlandi segnò quasi a tempo scaduto il sorpasso. Pickens perse la testa e
    mise ko il suo allenatore. Non dimenticherò mai quella vittoria con un finale così particolare.

    Dulio

  2. claro says:

    mi ci metto anch’io che giocavo nelle giovanili dell’Eldorado, quanti ricordi!! le partite in furla, le trasferte d’inverno e le partite giocate in campi all’aperto con la neve ai lati..che storia!!! comunque questa è l’ora di proseguire, bei ricordi, ma sono solo ricordi, andiamo avanti con la F nel cuore.

  3. nadia says:

    Magari si rischia di andare oltre le intenzione di questo sito, è vero, ma viene abbastanza spontaneo commentare o confrontarsi sugli ultimi aggiornamenti con chi c’è, viste anche le difficoltà a reperire notizie in giro.
    Temo che in questi giorni siano molti quelli che, come me, rovistano ansiosamente in rete nella speranza di vedere concretizzarsi qualche soluzione, rimanendo peraltro quasi sempre frustrati.
    Chi non ha modo, per lontananza, mancanza di tempo o di competenze, di attivarsi in prima persona, può almeno sostenere o dare un segno di presenza lasciando appunto commenti, idee o suggerimenti.
    Benedetto quindi questo blog dove il poter leggere la voce di tanti aiuta a sentirsi meno isolati. Non sarà nato per questo, ma in un momento così pesante forse si può tollerare…..visto tra l’altro che si rischia di non avere più ricordi da postare, accidenti!!
    Un infinito grazie a Nino e all’Associazione!

  4. marco says:

    1976-77 l’allora alco di leonard-bonamico- mc millen in panchina…. i miei primi ricordi…l’alco di raffaelli..l’alco della carognata di genova e quell’arbitro francese mainini,rincorso a fine finale………
    fu la prima fortitudo che vidi,,,ed ero un bambino…….
    da quell’anno la mia scelta fu una sola……
    marco

  5. paolo60 says:

    Rispondo a Biagi
    Vero quello che tu dici sul fatto che dobbiamo guardare aventi e il solo fatto di aver fondato l’Associazione di scrivere sul sito dimostri la volontà di tutti di farlo, ma la memoria storica in tutte le vicende della vita è indispesanbile come fondamenta per il futuro.
    Sè è nata l’Associazione, con migliaia di tifosi è proprio perchè molti di essi ormai più che adulti ricodano quando erano bambini le geste del Barone, di Orlandi e i più giovani quelle di Carlton Myers e il tiro di Ruben.
    NELLA STORIA, SENZA MEMORIA NON C’E’ FUTURO.

  6. Franceschino says:

    Quanti saranno i fortitudini nel mondo?
    la butto li: almeno 20 mila
    Oggi,quindi, l’associaciazione rappresenta il 5%, forse meno, dei tifosi
    Di questa esigua parte,poi, molti, credo, non siano d’accordo nel dire
    1che non c’è fretta
    2che fare un anno senza basket non è un grave problema(e se diventassero2-3 -5)
    3 che prima di muoversi bisogna aspettareil fallimento di Sacrati(posto che un concordato fa parte solo dei sogni)
    Credo che questo lo pensi solo una parte minoritaria dei tifosi,
    Credo invece che una parte rilevante dei tifosi
    1voglia ad ottobre una squadra di basket da tifare in cui riconoscere la fortitudo
    2se ne freghi del numerino e di quella scatola vuota che Sacrati conserva che non è più la fortitudo(la fortitudo è una società che fa sport,mentre quella di Sacrati, anche se non radiata o fallita, non è più una società sportiva, è niente)
    3se ne freghi di fallimento,liquidazione di Sacrati, ma voglia che Sg ed un imprenditore( es.Romagnoli) entro pochi giorni mettano in piedi una squadra e una società, con i tifosi che tornino a fare i tifosi e basta
    A questo dovrebbe spingere subito l’associazione se vuole aumentare il consenso

    ps. A chi non è d’accordo non dirò mai che è un falso fortitudino,che mi fa vomitare,e che senza di lui al palazzo si starebbe benissimo,queste frasi le lascio ad altri
    ps delle tre maglie ne ho(avevo) 2(mi manca il grande freddo)

  7. Federico says:

    da bolognabasket. “…..Quindi, che si segua una linea, anche di totale distacco. Chiunque
    abbia ancora contatti con questa Fortitudo, allenatori o collaboratori
    che siano, si dimetta il prima possibile. Che i genitori, per quanto
    possibile, gridino mai con Sacrati, accerchiando il patron in
    modo tale da non avere nemmeno …più una giovanile, da mandare in campo.
    E che si decida subito che filone seguire: Budrio non deve essere
    bocciata solo perché sembrerebbe un clonare quanto fatto dalla Virtus –
    però tanto male non andò, o no? – e guai a pensare che un anno
    sabbatico (con la s minuscola) possa passare indolore. E non sarebbe
    male l’idea di offrire un anno di FuturFortitudo ad ingresso libero,
    per pensare poi ad eventuali wild card perper ricostruirsi anche un posto nelle gerarchie che contano. E se non sarà Budrio, che sia qualcosa di simile, anche senza il marchio, anche con un marchio farlocco: fra due mesi cominciano i campionati, e iniziarli senza nulla sarebbe drammatico. Che ci si pensi, anche forzando i regolamenti laddove possibile.”…….da bolognabasket.it .LO PENSO ANCH’IO .

  8. roberto says:

    beh forzando i regolamenti.. no

  9. marco says:

    sono d’accordo con bolognabasket e franceschino,sacrati deve pagare? bene, ma nel frattempo occorre un’alternativa, ma siete sicuri che sacrati fallisca in poco tempo? mi dispiace dire che occorrono i fatti, ma occorrono, io nel mio piccolo vorrei una fortitudo in campo sempre, e non mi bastano le azioni legali contro sacrati……. tanto quell’uomo restera’ancorato alla f srl 103 in eterno….. ignoriamolo….. spero di essere smentito…. UN FALLIMENTO RAPIDO E UNA FORTITUDO IN CAMPO,,, SOGNARE NON COSTA NULLA marco

  10. Fabrizio says:

    Quello che è scritto su bolognabasket oggi è quello che penso io e credo che sia ciò che pensa tanta gente iscritta all’ associazione quindi caro Nino lodevovole per impegno e motivazioni sarebbe giusto iniziare a pensare anche a ciò che è scritto su bolognabasket da Enrico Faggiano che un cretino sicuramente non è.
    Inizaimo a chiedere alla gente cosa ne pensa con un sondaggio on-line se per fare una riunione ora non è possibile perchè tutti o quasi sono in ferie.

  11. riccardo says:

    La mia personale opinione è che chi al momento impone mille distinguo su tutto non fa che alimentare il gioco della Caterino (quando dice che l’associazione non è rappresentativa di tutto il tifo). Io non ho visto preclusioni su nessuna ipotesi. Magari mi sbaglio io. Magari vi sbagliate voi.

  12. marco says:

    vi pongo alcune domande….. MA UN’AZIONE LEGALE CONTRO SACRATI PERALTRO GIUSTISSIMA LO PORTEREBBE A SALTARE? UN’ANNATA SENZA BASKET COME DICE REPUBBLICA…UN’ANNATA SOLTANTO? E UNA VOLTA SALTATO,COME RIPARTIRE DOPO UN’ANNO? grazie a tutti marco

  13. Paolo says:

    Quindi secondo voi e BoBasket,andrebbe bene qualsiasi squadra,anche senza marchio sulla canotta,della Provicia x andare a vederla e chiamarla Fortitudo?Scusatemi nel caso avessi frainteso

  14. boliviano says:

    Sì. Meglio se è la squadra della SG e/o dell’AssoAmore. Però, piuttosto che andare a vedere la m** di sacrati oppure al parco col cane, meglio piuttosto

Leave a Reply