Comunicato Associazione

Le ultime vibranti esternazioni di Gilberto Sacrati, con conseguenti minacce di azioni successive, hanno avuto il merito di portare una buona ed involontaria notizia: sappiamo che adesso il proprietario della Fortitudo pallacanestro non ha nelle tasche altre risorse.

Le maniche sono senza assi e le sorprese sono finite: alcuni rappresentanti dell’Associazione “Per amore solo per amore” che hanno avuto modo di incontrare la proprietà in questi ultimi dodici mesi, erano stati messi al corrente dal diretto interessato che, al momento giusto, avrebbe fatto uscire la sua verità. Verità che resta da provare, in toto o in parte, ma che poco aggiunge allo stato delle cose: non eravamo tifosi dei suoi improbabili profitti immobiliari, non saremo di ostacolo ai debiti che eventualmente lo manderanno a gambe all’aria.

Resta il fatto, e questa è una buona notizia, che senza carte in mano – o meglio, con l’obbligo della prova (ovvero dare seguito legale alle sue accuse) – non potrà più muoversi con il piglio di un astuto finanziere che ritiene di tenere in pugno chiunque con l’arma della rivalsa o della dissuasione.

Nella calma apparente di queste ore tuttavia alcune ipotesi prendono forma ed altre perdono consistenza; Giulio Romagnoli e la SG Fortitudo fanno sul serio.

Sono in atto azioni di approfondimento con le istituzioni e le autorità, per verificare – per vie informali – percorsi, impedimenti e soluzioni. L’Associazione guarda con interesse questa iniziativa, al momento la sola sul tavolo: Romagnoli, stando alle indiscrezioni, sarebbe promotore di un progetto di Fondazione sportiva presumiamo nella sua sostanza non molto diversa da quella presentata all’Associazione da Bruno Bernardini.

È ovviamente nostro auspicio che tutti coloro che stanno offrendo con generosità il loro tempo alla causa del futuro della Fortitudo, trovino il modo di confrontarsi in modo costruttivo e, laddove possibile, unire le forze. Come già detto a Bernardini ed in queste righe proposto a Romagnoli, la stessa Associazione non avrebbe difficoltà a confluire in un soggetto diverso, attrezzato per proseguire un’azione efficace con consistenza imprenditoriale e la benedizione sportiva della Casa madre.

E’ importante sottolineare infatti che l’Associazione è nata figlia dell’emergenza, in una notte, per la necessità di creare un’interlocuzione del tifo e per promuovere quelle azioni di conoscenza che, grazie al prezioso lavoro di Federico Dettori e del suo staff, ci hanno consentito di avere un quadro attendibile della situazione.

Restiamo al fianco della Casa madre con la quale, giorno dopo giorno, cresce la sintonia e la voglia di rilancio; non abbiamo mai desiderato divenire un attore nella vicenda, ma semplicemente affermarci come luogo di trasparenza e di confronto: teniamo pertanto a mantenere il ruolo finché i  nostri associati ce ne daranno mandato.

Per questo motivo chiediamo a Giulio Romagnoli di intervenire alla nostra prossima assemblea generale per illustrare il suo piano, non volendo considerare questa sua “esposizione” come una possibile bruciatura di candidatura, ma come un incontro aperto e leale nel quale esporre le proprie idee.

Convochiamo in via provvisoria l’Assemblea per il giorno giovedì 2 settembre 2010 alle ore 20.30 presso il centro Benassi; se le novità o le urgenze suggerissero di anticipare l’Assemblea, la convocazione tempestiva sarà diramata per il giovedì precedente 26 agosto.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

24 Responses to “Comunicato Associazione”

  1. Oddo says:

    Io ho delle perplessità sull’apertura a Budrio senza saere effettivamente come risolveranno la questione di giocare, visto che è di questo di cui si parla, l’anno 2010/2011.

    Se la squadra che andremmo a chiamare Fortitudo Bologna per la Federazione resta ed è la Pallacanestro Budrio a me non interessa.

  2. dibia says:

    ma cn la “benedizione” della casa madre penso che si inserisca anche il nome sg fortitudo..forse poi anche il marchio se si risolve la questione marchio-sacrati??cmq quoto la partecipazione di romagnoli all’assemblea per capirci meglio

  3. Stefano says:

    Continuo a pensare e ne sono sempre più convinto, che il coinvolgimento della Casa madre sia fondamentale sia come principio che di conseguenza come garanzia per noi tifosi.
    Se poi, come si vocifera, Davide Lamma dovesse addirittura far parte di quella squadra, allora (a mio parere) tutti i dubbi sarebbero definitivamente sciolti e quella sarebbe veramente la MIA Fortitudo.

  4. Franceschino says:

    Associazione OTTIMO
    Occorre che SG e Romagnoli concretizzino prestissimo(il mercato viene chiuso entro la prima decade di sttembre)
    Stamattina su Stadio intervista a un certo Sabatini
    Su Budrio dice le stesse cose dei tifosi fortitudini che osteggiano Romagnoli
    Impietosamente , a fianco, intervista a Bazzani che, rifiuta l’ipotesi Budrio, in sostanza(con modi e motivi diversi) ARRIVANDO ALLE STESSE CONCLUSIONI DI SABATINI

    A Sabatini ed ai tifosi Virtus se il progetto Sg Budrio fosse seguito rugherebbe un pò
    La cosa dovrebbe far meditare
    Su quello che dicono Bazzani ed altri un’ultima considerazione
    Si cercano disperatamente imprenditori che investano sulla effe
    Romagnoli si offre e sente parlare, di ibrido, di fortitudo non vera
    Fossi in Romagnoli(o in qualsiasi imprenditore) saluterei i tifosi effe e mi comprerei una barca….
    Una cosa in fondo
    C’è chi è contrario all’acquisto di diritti poi dice “stiamo fermi un anno tanto il prossimo anno c’è la wild card”:mi sembra un tantinello contraddittorio.
    Se uno è contrario all’acquisto di diritti, perchè non etico o non sportivo, parte dalla prima divisione,niente wild card, e chissà fra 15 anni sarà in serie A(auguri)

  5. Stefano says:

    Anch’io ho pensato le stesse cose che dice Franceschino.
    Se una soluzione per salvare la Fortitudo NON piace alle baVe è evidente che è proprio quella giusta !
    Inoltre concordo pienamente che dobbiamo evitare un anno di fermo sperando poi in una wild card. Con la considerazione che abbiamo ai piani alti del basket è un rischio che non dobbiamo correre ed inoltre rischiamo di disperdere la nostra forza più grande: i tifosi !
    Facciamogliela vedere, una volta di più, che non siamo come gli altri e che la Fortitudo e la sua gente sono un’altra cosa !!!

  6. michele says:

    “C’è chi è contrario all’acquisto di diritti poi dice “stiamo fermi un anno tanto il prossimo anno c’è la wild card”:mi sembra un tantinello contraddittorio.
    Se uno è contrario all’acquisto di diritti, perchè non etico o non sportivo, parte dalla prima divisione,niente wild card, e chissà fra 15 anni sarà in serie A(auguri)”

    questa è una idiozia: comprare i diritti vuol dire far scomparire una squadra di basket (cioè da 2 che esitono ne resterebbe 1 sola e per il movimento basket non è bello…)
    la wild-card, sulla quale non bisogna perà sperare più di tanto perchè non esiste solo BO, sarebbe un giusto riconoscimento dell’importanza della piazza per le caxxate della FIP compiute negli ultimi due anni, e comunque concessa in virtù di un risultato sportivo acquisito (per la EFFE la A2 sul campo per 2 anni di fila con retrocessione 2009 e promozione 2010)

    smettetela di dare dei talebani in modo radom: quella della Fossa si chiama coerenza!!

  7. Fra says:

    Ragazzi ma smettiamola con ste bavee.. Ma cosa centrano.. Sabatini ci provoca e straparla, ma quando dice che questo non si tratta del salvataggio della fortitudo a mio avviso ha ragione..

  8. paolo60 says:

    Alle prime avvisaglie del matrimonio Fortitudo Budrio sul quale ci sono fra i tifosi favorevoli e contrari come hanno esternato svariate volte sui blogs, la cosa indegna è che la stampa bolognese si sia già attivata a gettare sbadilate di letame a destra e a manca.
    Oggi Carlino e Stadio hanno pubblicato interviste a personaggi “autorevoli” come Bazzani che afferma che non basta una F con l’aquila e la scritta FORTITUDO sulle maglie e non sa se seguirà la nuova Fortitudo e all’immacabile Sabattini che ha palesemente dato del truffatore a Romagnoli, affermando che solo lui può salvare la Fortitudo a patto che qualcuno gli dia due milioni di Euro (non male)
    IN UN MOMENTO COSI’ DELICATO PER LA FORTITUDO CHE RIBADISCO E’ UN PATRIMIONIO DELLA CITTA’, QUANDO, BISOGNEREBBE TENERE UNITA LA TIFOSERIA, E’ VERGOGNOSO CHE LA STAMPA DI BOLOGNA CONTINUI A BUTTARE BENZINA SUL FUOCO DANDO SPAZIO A SABATTINI CHE CON LA FORTITUDO NON HA NIENTE A CHE FARE E ANZI STA TENDANDO DI ASSORBIRLA DENTRO LA SUA SOCIETA’ PER FARLA SPARIRE DEFINITIVAMENTE
    CREDO CHE N SIA ORA DI DIRE UFFICIALMENTE BASTA TRAMITE L’ASSOCIAZIONE A QUESTI CONTINUI ATTACCHI MEDIATICI.
    NON E’ VITTIMISMO, MA CONSTATAZIONE DI UNA REALTA’ CHE DURA DA ANNI.

  9. Fra says:

    Dai Paolo è normale che parlino e scrivano tutti.. siamo lo zimbello di Bologna e della pallacanestro italiana in questo momento! Che Sabatini ci prenda per il.. ci sta.. Non ci sta che nessuno si sia attivato per ribattere a questa situazione e a questi attacchi! se non l’associazione.. Siamo scoperti.. Alla fine dimmi chi di noi ci ha capito ancora bene qualcosa di questa storia! nessuno.. I nostri presunti salvatori non si prendono nemmeno la responsabilità di esporsi.. Parlano di public company di fondazioni di finanziatori..E in cambio offrono un titoluccio di b dilettanti.. E la patata più grossa sembra la si stia passando alla casa madre.. Come dire vedete voi, noi siamo qua se volete appiccicarci un aquila sul petto fate pure! L’altro dice che se va all’asta forse ci ricompra la nostra bacheca e ce la regala.. Al momento le cose stanno cosi o no? Questi sono i nostri imprenditori tifosi della effe.. Lasciate che la cosa puzzi.. O per lo meno che non coinvolga ne Fabio Bazzani ne me e ne tanti altri! E da credito anche alle parole di Sabatini..

  10. boliviano says:

    però non possiamo lamentarci che gli imprenditori non fanno questo o quest’altro, se il primo che si avvicina gli diciamo che la cosa puzza, che è un avvoltoio, un opportunista, che non si capire bene da noi tifosi, che non corrisponde al concetto di purezza dell’on bazzani, dai però….

  11. lorenzo says:

    sperare in una wild card l’anno prossimo è come non pagare le tasse oggi ed augurarsi che ci sia un condono domani.

    credo che per dare un segnale di continuità, l’accordo della casa madre con Budrio come S.G. FORTITUDO 1901 sia da valutare positivamente, visto anche che Tesini si sta adoperando per riavere il famoso numerino da Sacrati, cercando ti togliergli pure le giovanili e costringendolo di fatto alla liquidazione.

    di contro, un anno in stand-by potrebbe di fatto sancire la fine definitiva della Effe,

  12. Den says:

    Per forza i giornali danno spazio a persone disturbate come sabattini, quelli che dovrebbero parlare stanno zitti o dicono cose a vanvera senza poi dare alcun riscontro!alla fine fino ad ora qualcuno ha fatto qualcosa a parte l’associazione?
    purtroppo ho paura che questa volta (aimè) possa vere ragione sabattini.

  13. Fra says:

    Questo è un altro discorso Lorenzo.. Se parliamo di forze unite per recuperare quello che è nostro e tentare di ripartire in qualche modo e intanto cercare qualche escamotage tipo questa che dici è un conto.. Un altro e quello che ci stanno perlomeno raccontando i giornali invece e che secondo me giustamente non catturerà la passione dei tifosi.. Comunque staremo a vedere io attendo prese di posizione nette e strategie illustrate al più presto.. poi si potra decidere e giudicare. Poi volevo dire a boliviano che il problema è che da nessun imprenditore ho mai sentito uscir di bocca la frase: voglio tentare di salvare la fortitudo. Per cui alle orecchie dei tifosi se permetti altri progetti alternativi puzzeranno sempre a mio avviso. Ragazzi Sabatini nel 2003 in 15 ore ha tolto la virtus a madrigali che non navigava certo in buone acque anzi forse aveva anche più debiti del nostro amico panda, comune a parte, e ha avuto le firme dei creditori.. Qui una cosa cosi non esiste proprio..

  14. paolo60 says:

    Perchè dovremmo essere lo zimbello di Bologna e di tutto il basket italiano? Per essere finiti nelle mani di un deliquente? Per avere fondato un’associazione che per la prima volta della storia cerca di salvare una società sportiva? Perchè abbiamo una Casa Madre che cerca di trovare il bandolo per far proseguire la storia? Perchè un nostro ex giocatore mette a disposizione di tutti il suo tempo, il suo sito per cercare di tenerci uniti?
    Non capisco perchè dobbiamo sempre piangerci addosso anche quando non ce ne sarebbe motivo.

  15. Fra says:

    Si Paolo, proprio per quello e quindi diamo da scrivere.. e dobbiamo farcene una ragione.. Intanto tutti cercano bandoli vari e non ci saltiamo fuori da due anni..

  16. boliviano says:

    Poi volevo dire a boliviano che il problema è che da nessun imprenditore ho mai sentito uscir di bocca la frase: voglio tentare di salvare la fortitudo.

    A dire la verità, dire il titolo sportivo di budrio è a disposizione della Sg per me significa apertamente voler salvare la F. Se poi tu intendi che nessuno ha mai detto: io voglio pagare i debiti della Srl, allora aspetta un pezzo (altro che un anno)

  17. giorgio says:

    @ Antonio

    Da quello che leggo in altri forum pare che Romagnoli sia un tifoso F, invece;
    riporto solo quel che ho letto, non ne so nulla personalmente eh… e non sto giudicando positivamente la sua eventuale proposta, solo per specificare. Credo, inoltre, che sia stato anche sponsor ai tempi dell’Emiro…

  18. Chesterton says:

    Per me la F è quella che scende in campo con il simbolo sulla maglia. Del numero di iscrizione non mi importa nulla. Come non mi importa nulla della bacheca e non mi importa nulla del campionato in cui gioca. Dopo 1 partita di una qualsiasi squadra con la F scudata sulla maglia penso cha a nessuno o quasi importerà più niente di sapere se il numero di iscrizione era i 103, il 101 o il 69…
    Per me la Fortitudo è quella del simbolo della F scudata con l’aquila. Questo è l’unico simbolo che rappresenta qualcosa per me. Senza nulla togliere alla Fossa. Parafrasando un vecchio motto: i giocatori (e i tifosi) vanno, la Fortitudo resta.

  19. marco says:

    MASSIMA FIDUCIA A TESINI,PELLACANI E A ROMAGNOLI……
    NON PENSO POSSA FARE PEGGIO DI SACRATI…. E’ DIFFICILE ciao ciao marco

  20. giorgio says:

    I PROBLEMI DEGLI UNDER 21 FORTITUDO IN UNA LETTERA SCRITTA DALLA MADRE DI UN GIOCATORE

    http://www.bolognabasket.it/bologna/articolo.aspx?ID=19418

    Ma non è possibile portare questi ragazzi in SG?
    Lo scriveva cranfo l’altro giorno se non sbaglio, ripartire da questi ragazzi non sarebbe per nulla male…

  21. marco says:

    esattamente giorgio,sarebbe una bella mossa ,ma causa lodi ,i primi che bloccano il mercato…e’ cosi’, sentivo dire che possono chiedere lo svincolo d’ufficio…. forse sganciando danari se ne possono andare, ma non sono sicuro…. marco

  22. Marina says:

    @Antonio: Romagnoli non è tifoso Fortitudo? Allora perchè avrebbe versato pure lui la sua quota all’associazione? Così tanto perchè aveva qualche euro che gli usciva di tasca…..

  23. matteo says:

    salve Nino, salve a tutti. Sono nuovo del blog.
    Questa e’ la mia idea, vi sembra impraticabile?
    sono tifoso fortitudo da piu di ventanni. Ho contributo all’Associazione e da socio (o quasi, devo ancora compilare il modulo) vorrei che la Associazione parlasse di piu’ con la SG in quanto Sacrati possiamo cacciarlo SOLO parlando la sua stessa lingua.
    Mi spiego meglio-
    La Fortitudo srl ha in concessione il marchio. Immagino che ci sia un contratto. La SG risolve unilateralmente questo contratto in quanto
    1) il concessionario non ha piu’ i requisiti morali per gestire il marchio (indagini per riciclaggio su Sacrati)
    2) il concessionario non e’ piu’ una srl ma una semplice associazione dilettantistica e come tale non ha i requisiti economici per gestire il marchio.

    L’atto deve essere unilaterale. Ritiro della concessione e inibizione a usare il marchio ( tanto Sacrati per cosa potrebbe continuare ad usarlo? non ha una squadra..). L’unica cosa che puo’ fare sacrati e ‘ fare causa alla SG. benissimo, faccia causa. tanto ha detto che fa causa a tutti. e poi credo che qualsiasi giudice (magari tra 10 anni) ci darebbe ragione

    Ora la SG con il marchio e i 300.000 eur dell’associazione va a caccia di societa’ a cui cederlo nuovamente in concessione e che ci possa cedere i diritti sportivi (es: Budrio, ma anche meglio, ad es Ferrara…300.000 eur sono un patrimonio interessanate). Per attrarre nuovi imprenditori l’Associazione potrebbe farsi promotore di raccogliere per conto del nuovo possibile proprietario la campagna abbonamenti (anche sotto forma di opzioni vincolanti dai tifosi-ie: mi impegno a versare tot se giocheremo il campionato X e do acconto rimborsabile in caso questo non avvenga-..in modo che il nuovo proprietario possa entrare solo quando ha “toccato con mano” la cifra potenziale che puo’ raccogliere con gli abbonamenti).
    Poi si fa un accordo /contratto con il Comune che ogni anno il 35% del ricavato abbonamenti va a rimborso del debito (in 10-15 anni il debito dovrebbe essere estinto)
    Noi tifosi, associati o no all’associazione, dovremmo solo essere pronti e disponibili a pagare un qualcosina in piu l’abbonamento.
    Con il merchandising Fortitudo, il bacino di tifosi, l’accordo col Comune e il premio di entrata di 300.000 eur credo che impreditori sportivi di anche di A 2 potrebbero essere molto interessati (ie: Ferrara).
    E poi ci vuole qualcuno di rappresentativo (la effe ha tanti tifosi illustri..forza!) che vada in TV, all’estero, dappertutto a raccontare questa storia. Per raccogliere sponsor e quindi fondi. Questa della Fortitudo e’ una storia EPICA, una EPOPEA. Va raccontata anche fuori dal mondo del basket, e’ qualcosa di unico quello che ci e’ successo negli ultimi due anni per come si e’ verificato ,specialmente se, come speriamo, finira’ bene.

    Scordiamoci Sacrati, giochiamo sporco e duro come gioca lui. attendere non paga con questo personaggio e con i tempi della giustizia che ci sono in Italia. la SG deve agire subito, poi lui fara’ causa e vederemo tra 10 anni ( se nel frattempo non e’ fallito o peggio) chi avra’ ragione.
    Il Comune ci supportera’, puo’ disdire il contratto di affitto con Sacrati per inadempimento anche senza farlo fallire
    Puo’ finire bene ma bisogna muoversi non attendere.

    Forza Fortitudo.

    matteo
    matteo.grassi.73sb@alice.it

  24. mexicano says:

    chiedo scusa a nino se uso la sua webpage ma devo assolutamente mandare un abbraccio al mitico fats, il miglior playmaker di bologna e provincia.
    Basta poi che non mi mandi a vedere la effe a ferrara….maial

Leave a Reply