Ultime dell’Associazione per amore solo per amore o APASPA

Ciao a tutti e soprattutto a Igor che rimetto subito tra i preferiti. 😉
Il titolo del post ̬ praticamente rubato a Gipi, non so se qualcuno ha letto la sua graphic novel LMVDM РLa mia vita disegnata male. Molto carino.

Le ultime sull’Associazioneper amore solo per amore“.
Come saprete, nei giorni successivi aelle dimissioni di Renato Palumbi da Presidente da presidente del Consiglio Direttivo della Associazione, i restanti membri del consiglio stesso – Enza Citriniti, Federico Faldini, Paolo Santi ed il sottoscritto – all’unanimità, hanno chiesto a Federico Dettori di assumere il ruolo di nuovo consigliere e Presidente.
Federico, dopo averci ragionato su e avviato una serie di “consultazioni” con molti dei protagonisti delle vicende intorno alla Fortitudo, ha deciso di  accettare e all’inizio di questa settimana il Consiglio Direttivo, ai sensi dello Statuto vigente della associazione, ha provveduto alla formale nomina.

Federico mi ha chiesto di pubblicare le righe che seguono.

Con il cuore, con la testa.

La nascita della nostra associazione è stato un evento straordinario la cui portata non può essere trascurata. Sotto la spinta propulsiva e l’entusiasmo della Fossa dei Leoni, molti tifosi che sino a quel momento vivevano da spettatore e loro malgrado le vicende riguardavano la Fortitudo da lontano hanno voluto provare ad essere protagonisti, a dare una mano, ad uscire allo scoperto.

Ci siamo ritrovati in tanti e tanti (più di mille) siamo rimasti anche dopo che – a seguito delle vicende estive – con il comunicato del 15 settembre 2010 il Direttivo ha dettato le linee programmatiche di quello che pensava dovesse essere il programma da seguire e dopo che qualcuno – del tutto legittimamente – ha ritenuto di non vedersi rappresentato in quel nuovo corso.

Oggi, in una situazione che continua purtroppo ad essere confusa, non chiara, a prospettive fatte di buone intenzioni ma, sostanzialmente, ferme al palo, credo si possa dire che il ruolo dei tifosi 

della Fortitudo, dei suoi sostenitori debba essere riaffermato e che questa aggregazione debba essere da tutti vista come una risorsa straordinaria per qualsiasi progetto si muova attorno alla fortitudo.

Un ruolo di pancia, di cuore, ma non solo; un ruolo di testa, di idee, di attenzione critica, di spinta propulsiva. Un ruolo proattivo perché siamo persone capaci di capire cosa succede, di valutare, di informare, di agire senza strumentalizzazioni, senza secondi fini, senza che possa  Siamo capaci di farlo anche è soprattutto perché siamo liberi ed indipendenti.

Da qui la scelta del Direttivo di affidare ad un tifoso che prima di queste è un avvocato, un tecnico un professionista, il ruolo di Presidente in questa fase.

Ricercare, essere coinvolti, capire, vigilare, informare e agire (nell’ordine preciso in cui ciò è stato declinato) il nostro ruolo in questa fase.

Partiamo da una scopo associativo precisato già a settembre con la approvazione del nuovo Statuto (*in fondo il Pdf scaricabile) che all’articolo 1.  recita : “Lo scopo dell’Associazione, che ha durata illimitata nel tempo e senza scopo di lucro, è di sostenere la squadra di pallacanestro “Fortitudo Bologna” – con cioè intendendosi la squadra di pallacanestro che potrà legittimamente ritenersi emanazione e affiliata alla Società Ginnastica Fortitudo, con sede in Bologna, via San Felice 103, squadra la cui attività sportiva è contraddistinta dai colori bianco-blu e dal simbolo della “F” scudata e alata – …”

Ripartiremo quindi dalla nostra storia, la SG Fortitudo e da lì vogliamo e dobbiamo proseguire, un confronto costante, tempestivo, che deve portare noi e SG Fortitudo ad agire congiuntamente, verso lo stesso obiettivo.

Continueremo a perseguire, ancora, l’unità di tutti i sostenitori Fortitudo, riconoscendo il valore delle diversità, delle appartenenze ai gruppi organizzati, facendo anzi di tale diversità e di tutte le esperienze e del capacità espresse dai gruppi – ed in primis dalla storia della Fossa dei Leoni – la nostra forza.

Avverseremo l’attività di chi non ha agito con chiarezza, non ha rispettato e non rispetta le regole, getta ed ha gettato fango sulla Fortitudo – in primis Gilberto Sacrati – continueremo civilmente e con tutti i mezzi mediatici e legali a disposizione a lavorare per costringerlo a passare la mano, perché si faccia da parte, di restituisca storia, trofei, marchio, ragazzi del settore giovanile alla SG Fortitudo o la affidi a chi, sempre sotto la affiliazione della SG possa proseguire quella tradizione.

Guardiamo con attenzione, rispetto, riconoscenza al lavoro di quelli che si stanno adoperando per trovare e/o favorire una soluzione – in primis al lavoro di Giulio Romagnoli .

Chiediamo però rispetto per noi e per la nostra storia, riconoscimento per il nostro ruolo e la nostra attività, coinvolgimento tempestivo e preventivo. Sappiamo capire le cose, sappiamo pensare, abbiamo capacità, siamo puri ed indipendenti, non perseguiamo secondi fini o fini personali: non permetteremo di essere tenuti all’oscuro, non permetteremo che non ci sia raccontato – tempestivamente – il vero, non permetteremo che le promesse vengano colpevolmente disattese.

Da un punto di vista operativo:

  1. Stiamo lavorando ad un sito che possa servire da strumento operativo per la nostra attività. All’interno, speriamo entro un  quindicina di giorni, troverete statuto, modalità per nuove iscrizioni, l’elenco ufficiale degli associati, uno spazio per commenti  e quanto altro riterremo/riterrete necessario
  2. Completeremo le restituzioni dei contributi volontari per quegli associati che ne hanno diritto. Eventuali ritardi sono dovuti semplicemente al fatto che in molti casi sono completi e/o errati vostri dati
  3. Valuteremo, anche a seconda delle reazioni che riceveremo, la opportunità di una adunanza generale degli associati da tenersi verso la fine di febbraio.

Per il momento è tutto. Cominceremo presto a fare il punto della situazione ed a raccontarvi quel che sappiamo e come la vediamo. Scusate il ritardo.

*Qui sotto il link per scaricare il pdf dello statuto.

2010-09-15 Nuovo Statuto Associazione

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

11 Responses to “Ultime dell’Associazione per amore solo per amore o APASPA”

  1. Fra says:

    Felicissimo di risentirvi, e soddisfatto della scelta ricaduta sull’avvocato Federico. Torniamo presto a riunirci e a lottare insieme come quelle roventi notti d’estate. Credo che riavvicinarci tutti sotto la cupola dell’associazione sia la cosa migliore, perchè al momento ne questa squadra ne questa società sono riusciti in questo intento, anzi è stato proprio un fallimento ma al momento la ritengo ancora l’unica strada da percorrere ma bisogna tornare a farsi sentire tutti insieme.

  2. marco says:

    FRA TI POSSO DAR RAGION, IGOR HAI LANCIATO L’APPELLO, STEVENS NON SBAGLI, MA ALTERNATIVE A ROMAGNOLI APPARIVANO ALL’ORIZZONTE DOPO L’INCENDIO?

    CIAO A TUTTI

    MARCO

  3. NINOOOOOOooooooooo…. AVANTI TUTTAAAAaaaaaaa!!!!!
    😉

    Sono molto contento, di questo comunicato (lo metto subito in FB), in effetti in questo modo l’associazione fa quello che DEVE e che è GIUSTO fare, definisce anche sommariamente cos’è la Fortitudo, e quindi cosa sarà appoggiato in futuro e sempre dalla associazione stessa, e cioè tutto ciò che è emanazione diretta di S.G Fortitudo!!!! Questo è sacrosanto e giusto!

    Vedremo se il sodalizio SG + Romagnoli si concretizzerà nella nuova Effe.
    (Come io e tutti noi di DNA speriamo) Però è giusto porre l’accento sulla Fortitudo! Il resto gira intorno alla Fortitudo la Effe è al centro!!!

    Bene intanto però per tenerci stretto l’unico imprenditore che vuole far fiorire qualcosa per la Effe io chiedo a tutti di andare a palazzo… facciamo si che con il nostro sostegno la Effe di domani possa rinascere!!!

    Forza Fortitudo!

  4. zanna68 says:

    Ok… scusato il ritardo… però (da aderente all’Associazione) vorrei già una data per una prossima assemblea e, sempre da un punto di vista operativo, vorrei sapere se qualche creditore dell’insolvente ha nel frattempo maturato qualche decisione degna di rilievo.
    Sempre l’Associazione potrebbe preparare un fac-simile di mail da inviare alla Cancellieri e ad altri esponenti di partiti/amministrazione per sollecitare un loro intervento rispetto al Paladozza (mille e più mail potrebbero avere il loro peso). Andare ad un successivo incontro preceduti da una pioggia di mail potrebbe infatti essere utile.
    Grazie a tutti.
    Ciao
    Zanna

  5. marco says:

    parole sante zanna, parole sante

    marco

  6. PaoloCarrara says:

    Buongiorno Nino, Buongiorno a tutti.
    E’ un po che non scrivo anche perchè non avevo grosse cose da dire e soprattutto nel rispetto dei “richiami” da parte del titolare del blog a non strascrivere soprattutto furoi tema.
    Stamattina però aprendo Internet (la mia unica fonte di notizie Effe) e leggendo “il Domani di Bologna” e BolognaBasket mi piace condividere con voi quello che “potrebbe” ( visto con chi abbiamo a che fare) essere uno spiraglio di luce.
    Ciao e Forza Effe

  7. marco says:

    DECRETATO LO STATO DI MOROSITA’, PENA LA RADIAZIONE DEL 30 GIU 2011? SE E’ VERO COME SPERO ERA PREVENTIVATO DA QUEST’ESTATE….. CON PENALIZZAZIONI ALLE UNDER 17

    NON E’ UNO SPIRAGLIO SE CONFERMATO ENTRO IL 30 GIU, SE AVVIENE CIO’ E’ FESTA NAZIONALE….

    CIAO MARCO CIAO A TUTTI, MA IO CI VADO CON IPIEDI DI PIOMBO ,MEGLIO IL PRESENTE PAOLO TI RIFERISCI A TUTTO CIO’?

  8. Igor says:

    Se finirà così non sarò contento per la radiazione della Effe, ma per la fine sportiva del ricattatore Sacrati, è lui che ha ridotto la Effe in questo oltraggioso stato, è lui che la tiene in coma e in ostaggio, è lui che voleva rimediare ai debiti facendo scindendo la effe in 2 e nemmeno c’è riuscito…
    …l’unica felicità che proverò sarà quella di vedere Sacrati senza moneta di scambio…
    …sarebbe bello che ci fosse una legge che ti manda in prigione per situazioni di questo tipo…

  9. PaoloCarrara says:

    Assolutamante, la sola gioia “sarebbe” ( il condizionale sempre d’obbligo) la fine di colui che ci ha distrutto , non certo la radiazione della F; la nuova speranza che da li si ricompatti il Popolo F e si riparta tutti insieme, che è la nostra grande forza.
    Ciao, per oggi non scrivo più
    Forza F

  10. paolo60 says:

    Rispondo alla richiesta di Nino di scrivere gag e ricordi del glorioso passato. Sul tema tifosi della F ovunque e comunque vi racconto questo aneddoto di cui sono stato testimone nel gennaio 2005 a Mosca.
    Mi trovavo in un bistrot della capitale russa e sui display trasmettevano immagini dello sport moscovita. Arrivato il momento del basket hanno inquadrato l’amico Messina allora coach del CSKA intento a lamentarsi con un arbitro. Nel silenzio del locale (i russi amano mangiare nel più rigoroso silenzio) da un tavolino si alza il classico italiano medio e con la mano protesa verso lo schermo esprime con voce baritonale la propia simpatia verso il prode Ettore: MESSINA SEI SEMPRE UN VIRTUSSINO DI M…A. Applausi degli avventori russi traducendolo forse come un complimento verso il al proprio coach.
    Per la cronaca l’osannato strillone era un fortitudini di Castel San Pietro a Mosca per lavoro.

  11. Igor says:

    Grande GAG Paolo.
    🙂
    ______________________________
    E PIANGI UN PO’…
    E PIANGI UN PO’…
    E DAI MESSINA PIANGI UN PO’! ! ! !

Leave a Reply