Comunicato dell’Associazione “Per amore solo per amore”

In queste ore di angosciosa attesa e polemiche strumentali create ad arte, sentiamo il bisogno di prendere posizione e rendere chiaro il pensiero dell’Associazione “per amore solo per amore” nata, vale la pena ricordarlo, per compiere un’impresa disperata, romantica e osteggiata tanto dagli storici avversari, quanto dal fuoco amico: salvare la Fortitudo pallacanestro.

L’Associazione, che ha il suo nucleo di riferimento nella Fossa dei Leoni, è partecipata nel suo direttivo da rappresentanze di tutti i settori e ordini del tifo. È nata per fornire un’interlocuzione unitaria ed anche, fatto non banale, poter far valere la propria raccolta di denaro ed il proprio libro soci in tutte le sedi istituzionali.

Non ci piace leggere sui giornali che un probiviro rispettato come Giancarlo Tonelli, incassi personalmente stima e solidarietà dal patron della virtus: Tonelli già alla nostra assemblea, nonostante i richiami al “noi”, a fare passare la sua voce attraverso l’Associazione alla quale ha voluto iscriversi, continua a rivolgersi alla stampa a titolo personale, avvallando l’idea di rifondare, di ripartire con un nuovo veicolo dall’A2 magari comprando il titolo di Ozzano, affermando di avere imprenditori disposti a seguirlo. Non è difficile immaginare chi siano questi individui travestiti da benefattori! Questa però non è l’idea dell’Associazione e non è la motivazione per la quale gli Associati hanno versato i loro contributi.

Quanto a Sabatini ed alla sua scaltra opera di accerchiamento (sono mesi che si fa vanto nei salotti bolognesi: “tra qualche settimana sarò il proprietario delle 2 squadre di Bologna!), riteniamo di voler ribadire pubblicamente quanto già detto a lui nel momento in cui si è offerto di darci una donazione: sappiamo ancora distinguere tra la mano di un carnefice e quella di un salvatore.

A commento della sua ultima sparata odierna sui giornali – se iscrivono la Fortitudo in C, verso io il 6 milioni e rotti e mi prendo il Pala-Dozza – ci piacerebbe che facesse conoscere come intenderà finanziare questa bizzarra intrapresa, se con i box natalizi con caffè, panettone e calendario, con lo spettacolo con i dinosauri, con l’aumento degli abbonamenti delle sue squadre o con chissà quale strategia di marketing. Siamo certi però, da indiscusso comunicatore quale è, che ci riuscirà, magari scatenando i propri scribacchini ed imbrattacarte, firme sgrammaticate di redazioni cittadine da terza fila, con poca sintassi, meno conoscenza sportiva ma con qualche parentela qua e là.

Restando invece alla questione del mutuo del Pala-Dozza, per amore di autenticità, sarà opportuno che i protagonisti della vicenda rendano noti i punti oscuri che stanno generando molti pettegolezzi in città: quando Sabatini lo avrà rilevato e ne sarà il gestore, vorrà farci sapere come stanno realmente le cose, se è vero che mancano milioni di euro di opere rispetto ai progetti originali. Perché ora come ora, il suo zelo ci stimola una domanda: non è per caso che questa sia anche un’iniziativa per correre in soccorso di altri amici che potrebbero veder salvaguardata la loro posizione con il fallimento di Sacrati? Insomma, amici di amici, invogliati a diventare soci, ad appoggiare in tutte le sedi certe iniziative, a muovere influenza e consenso; troppo intricata la matassa, noi siamo solo tifosi!!

Sentiamo di denunciare pubblicamente le iniziative provocatorie, gli agguati mediatici e le velate minacce come azioni di disturbo mirate a spaccare il cuore della nostra Associazione che – vale la pena ripeterlo per chi finge ancora di non capire – non rappresenta la Fossa dei Leoni, ma di entrambi gli emicicli, quello “bianco” e quello ”blu”, di Piazza Azzarita. Sono azioni tese ad intimorire, se non addirittura allontanare, gli imprenditori tiepidamente interessati alla nostra squadra, sbattuti sulle prime pagine e apostrofati come speculatori solo per bruciarne le candidature.

Il tempo è ormai agli sgoccioli e forse non esistono soluzioni tecniche; l’Associazione ribadisce la propria linea e la propria unica priorità: convincere Sacrati a portare i libri in Tribunale!

Per quanto riguarda la proposta di andare a Roma sabato abbiamo convenuto sul rischio che questa azione possa diventare strumentale ai detrattori dell’Associazione o peggio all’attuale proprietà e, di contro, non riusciamo a pensare all’ipotesi, da tifosi, di chiedere alla Fip che la Fortitudo sia radiata dal mondo della pallacanestro.

  • Digg
  • Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Reddit
  • Twitter
  • RSS

24 Responses to “Comunicato dell’Associazione “Per amore solo per amore””

  1. PaoloCarrara says:

    Scusate ragazzi,
    qualcuno sa perchè non si riesce (almeno io non riesco) a connettersi con il sito ufficiale della F da almeno 1 ora e mezzo?
    Non che ci stiamo perdendo qualcosa, ma potrebbe essere anche un segnale, bello o brutto non so, ma a questo punto puo succedere di tutto.
    Per quel che vale il mio parere dico che condivido in pieno lo spirito del comunicato, non sono della magica Fossa che considero comunque il tassello fondamantale del tifo , ho bonificato quello che ho potuto e spero che da adesso in poi si marci tutti uniti per la nostra FOTRTITUDO

  2. Giorgia says:

    anche a me non funzia, e ho letto su facebook che anche a trebbi non va.. mah!

  3. mexicano says:

    gli sciacalli in queste situazioni si moltiplicano in ogni dove. Io sono fuori da bologna da troppo tempo per conoscere certe situazioni, ma per quello che mi ricordo la fortitudo, nel vero senso della parola, e’ la gente della fortitudo, non 4 o 5 imprenditori virtussini o meno. Non so come tutta la questione andra’ a finire anche se penso che al 90% per questa fortitudo non ci sia molta speranza, ma la fortitudo siamo noi e noi restiamo finche’ no ci rimarremo secchi, quindi, vada come vada la fortitudo non morira’, semmai rinascera’ dalle proprie spoglie. Il resto sono solo il silenzio del signor Sacrati, che, visto che giustamente chiedi di non intervenire con offese o parolacce, mi sento di definire usando un termine caro a mio padre: “puffarolo” o come scriveva Sciascia un “quaquaraqua”, una personcina squisita che sta’, semmai ce ne fosse stao il bisogno, tutto il livello della sua persona. Chissa’ come si vive sapendo di essere un quaquaraqua inviso da meta’ bologna e preso per il sedere dall’altra meta’? Gia’, chissa’? ma anche di questo in fondo non mi interessa nulla. Sabatini? altro capitolo interessante, con progetti ancor piu’ interessanti…..ho capito bene? compra lui la fortitudo? e va al palazzo? fantastico…e alle partite della Vortitudo chi dovrebbero andarci? i tifosi della virtus?
    Non so, caro Nino (mi riferisco a te come referente, ma il caro va a tutti i tifosi), non so proprio come andra’ a finire e in fondo mi importa anche poco. La effe non morira’, e’ gia’ rinata con “per amore solo per amore”. Eravamo a giocarci i derby con ferrara il secolo passato, eravamo a reggio emilia per salvarci dalla serie b, eravamo a gara 5 contro la virus, eravate (io solo con il cuore) in palazzetti dove giocavo io 15 anni fa in serie c, eravate (io solo con il cuore) a Forli’ a vedere una promozione come solo la fortitudo… e allora quale spavento pou’ farci finire in promozione o prima divisione, semmai si sp[aventeranno gli altri quando vedranno 4mila invasati entrando in bocciofila per il derby con il Pianoro Vecchio (a gia’, dimenticavo, ci ho anche giocato una finale promozione con il pianoro vecchio….persa, naturalmente)

  4. tommaso says:

    complimenti, mexicano. Peccato che non tutti la pensino come te. Mi stupisce sentire di gente che afferma che in serie inferiori non andrebbe a vedere la effe…lo spirito fortitudo è un altro..
    io come te penso che non dobbiamo farci spaventare da una ripartenza dalla promozione. Certo, sarebbe un grande dispiacere, ma meglio quello che l’acquisto da parte di Sabatini o altre cose che lo riguardino. Penso che non piacerebbe ne a noi ne ai cugini.

  5. giorgio says:

    Quoto parola per parola mexicano, gran bel post

    ps Nino, visto che sono uno di quelli che stamattina ha usato termini un po’ forti chiedo scusa, ma questo personaggio fa perdere veramente la pazienza e non aggiungo altro…
    Giorgio

  6. stoyko says:

    Sono esausto, mandiamoli tutti a mare, Sacrati e la banda di giocolieri che sta facendo il gioco delle tre carte. La Fortitudo è nostra, dell’Associazione, e di nessun altro. Anche con la radiazione, perché la facciamo risorgere in un giorno, chissenefrega della categoria. E’ nostra. E sarà la Fortitudo più Fortitudo di sempre.

  7. biagi says:

    Sono soddisfatto di questo comunicato, perche’ occorre parlar chiaro,fare dei distinguo,specificare con chi stare (noi stessi!noi che abbiamo come unico interesse la Effe!) e contro chi stare(gli avvoltoi che stanno solo aspettando la parola fine,Sabatini e gli intrallazzatori del comune).Ci sono veramente troppe cose strane e quello che fa male è percepire che sono piu’ protetti i faccendieri rispetto agli onesti, d’altronde è un male dell’Italia di oggi.

  8. mexicano says:

    @ tommaso
    a me sentire che gente nelle serie inferiori non andrebbe a vedere la fortitudo non stupisce affatto e’ assolutamente nei loro diritti e non mi interessa. Sentirsi fortitudino, se sei nato negli anni settanta e’ diventato, con il tempo l’ impersonificazione di un modo di vivere, a volte esagerato, a volte maleducato, spesso ironico, spesso scanzonato, spesso sfigato ed orgoglioso di esserlo. Nel 98 quando me ne andai dall’italia arrivai in messico con una maglia della effe con lo scuso, le date delle finali perse con la virus ed un’orgogliosissima scritta “non abbiamo mai vinto un c…”.
    Per me il godere di essere fortitudino e’ telefonare a “Grog” dal messico e sentirmi dire che in serie b d’eccellenza, sapendo che anche se si vinceva l’anno dopo saremmo probabilmente stati radiati, c’erano 3500 abbonati o giu’ di li.
    Ragazzi, sono lontano da anni, mi ero pure convinto di essermi disintossicato dal morbo della f, ma mi sono commosso come uno stupido, ma prima ancora ho sentito il grandissimo orgoglio per appartenere a questa famiglia. Ed oggi, allo stesso modo, dall’altra parte dell’oceano, mi commuovo e piu’ che mai sento dentro l’orgoglio della effe.
    Queste persone che si sono date da fare, sacrificando il loro tempo, le loro vacanze, le loro famiglie in questo “inutile”, “futile”, “ridicolo” e che dir si voglia, disperato tenativo, e tutti quelli che hanno dato qualcosa, anche fosse poco, sapendo che probabilmente non sarebbe servito a nulla ma solo perche’ sentono come me questo orgoglio, questa diversita’ sono i miei eroi.
    Ogni tanto ci torno nella mia bologna e quando torno un partitone della “fortitudo che nel cuor mi sta'” lo vado a vedere sempre. Magari non ci saranno 4000 mila persone, non ci sara’ parterre, non ci sara’ il megaschermo, ma sono sicuro che molte facce conosciute saranno li con le loro sciarpe a far casino

  9. hanselgretel says:

    Personalmente dalla lettura del comunicato NON ho capito il riferimento a Giancarlo Tonelli: è un probiviro apprezzato che eccede in personalismo con una linea di recupero F non condivisa dall’Associazione? Qualcuno me lo spiega meglio?

    per Nino: ma Tu in questi giorni hai parlato con Bonamico o altri esponenti Fip?
    se ce lo puoi dire, ovviamente non entrando nei contenuti, grazie della risposta
    infine: supponendo la radiazione con revoca dell’affiliazione 103, la Fip dovrebbe/potrebbe anche ipotizzare e proporre una via di uscita o della serie cavoli vostri arrangiatevi?
    Forza EFFE

  10. Cacio says:

    Ottimo comunicato, mi sento di condividerlo in toto!
    Avanti ragazzi!

  11. claro says:

    x stoyko
    ti quoto al 100% basta!! non ne posso più dei giocolieri, o forse dovremmo chiamarli sciacalli, comunque vada la F resta!!

  12. marco says:

    mexicano e tommaso,sono d’accordo con voi, la fortitudo e’ il tifo,il popolo biancoblu’,la fossa, l’associazione ,e nino pellacani, la fortitudo siamo noi……….. non dico altro perche’ vi siete espressi chiaramente marco
    la fortitudo e’ soprattutto nino pellacani

  13. pazzo di te says:

    Ragazzi stamane al bar è partita una discussione tra berista (V) e alcuni avventori (F) tutto molto civile con gli sfotto di rito……alla fine mi sono accorto che nel bar eravamo almeno al 50% fortitudini e la cosa che mi ha di più inorgoglito è stata l’affermazione di un o di noi…….
    “noi tifiamo per la F a prescindere, non siamo abituati a farlo per la bacheca o perchè fa figo…..soffriamo da sempre e ricominciare dal niente non sarà un problema, quello che so è che saremo ancora una volta in tanti a gioire/soffrire per la F”
    questo è lo spirito d’appartenenza che mi spinge….e vedo che lo è per tanti di noi…chi lo faceva per moda andrà perso, il resto sarà li a tifare….
    il comunicato mi sembra chiaro e giustamente duro. Evitiamo che riescano a spaccare questo fronte unito che sta cercando di portare avanti una speranza.

    Ringrazio ancora una volta FDL Nino e tutti quelli che si sbattono attivamente per dare vita a tutto questo.

    Angelo

  14. Monica says:

    Grazie è l’unica cosa che posso e riesco a dire, non ci sono più parole per descrivere il nostro amore per la F.

  15. quasiplay says:

    concordo con nino,l’associazione è nata con un intento preciso,provare a salvare la legadue e l’affiliazione 103,e per questo sono stati raccolti i fondi.anche se nelle assemblee si è carcato di non pensare al “dopo”,credo sia ora cominciare a farlo.
    l’affiliazione morirà e con lei mi auguro il nome di sacrati in fortitudo.
    leggo però dei “puri”,sopratutto la fossa,ma nino stesso e tanti altri,che non vorrebbero ripartire comprando i diritti di altri,ma dal basso.
    io sono abbonato da anni,partecipo attivamente,tifo,vado in trasfetrta,soffro e gioisco. mi e vi chiedo,ma che ho fatto di male da meritarmi un sacrati?
    non l’ho scelto nè voluto,mi/ci è capitato,come capita un incidente più o meno.se ci sarà un modo per non ripartire dal basso,mi piacerebbe che venisse preso in considerazione.io credo di non meritare una sofferenza del genera,ma sono certo che molti altri la pensino come me. se si tratterà di pagare e se ci saranno i soldi per farlo,per conto mio vale la pena comprare i diritti anche da sabattini senza che questo si senta salvatore o cosa.si potrà definire tale,ma se dovesse mai venderci i diritti,si tratterà di affari e come tale sarà presa la cosa.una transazione,se mi passate il termine,come andare a p…uno paga,ottiene un servizio e la puttana del caso(sabattini) non potrà pretendere di essere invitato a cena o le coccole finali.domanda/offerta,nulla di più.
    prima di finire in un pantano nel quale non si sa quando si tornerà fuori,vorrei ricordare che la legadue ci spetterebbe di diritto perchè meritata sul campo,non come dono divino.non sto chiedendo favori o altro,ma di avere ciò per il quale abbiamo lottato tutti nel più bello senza dubbio degli ultimi anni,con una squadra che trasudava fortitudinità da ogni poro.ora noi tutti,tifosi,ma anche i giocatori stessi,dopo un anno così dovremmo pagare dazio per sacrati?tutto ciò per dire che noi non siamo come la virtusche si è attaccata alla zattera castelmaggiore?
    onestamente credo che avere la legadue se si sarà occasione sarà solo un nostro meritatissimo diritto,le colpe di sacrati sono solo sue,non nostre!!!
    un abbraccio a tutti i sofferenti come me!

  16. stoyko says:

    Alberto tutto ok, io stesso ho sbattuto la testa contro il muro prima di capitolare, ma ora stiamo, appunto, tutti insieme. La Fossa si è sbattuta tantissimo per trovare soluzioni ed è la trave portante dell’unione straordinaria di tifosi che ha creato l’Associazione. Siamo gli unici a farlo in Italia soprattutto perché c’è un gruppo che è forza trainante e collante della tifoseria. D’accordissimo sul fatto che da lunedì si debba creare qualcosa che ci permetta di avere un controllo sui bilanci. Come Serenari, anch’io penso che si possa e si debba fare.

  17. matteo says:

    Ciao Alberto,
    visto che tra noi due su questo blog c’è una sorta di botta e risposta (a proposito sull’altra sezione ti ho risposto anche a proposito di Limardi) provo a risponderti.
    Io faccio parte della Fossa ma NON SONO IL PORTAVOCE DI NESSUNO pertanto tutto quello che ti dirò è SOLO UNA MIA OPINIONE CHE IN ALCUN MODO RAPPRESENTA IL PENSIERO DEL GRUPPO che si esprime “ufficialmente” solo attraverso i comunicati riportanti in calce la firma “Il Direttivo”.
    Scusa x la noiosissima premessa ma visto che in questi giorni si fanno passare idee,proposte ecc. di singoli tifosi come fossero idee,proposte,ecc. del gruppo è meglio essere chiari.

    1) Il ragionamento di Stoyko può essere bello ma all’ATTO PRATICO può tradursi in soluzioni che mi piacerebbero quanto Sacrati : Zero !!!
    2)Quando un anno fa quattro-cinque “nessuno” (“nessuno” lo hai detto tu ironicamente) ebbero degli inviti poco ortodossi a ridimensionare i loro scritti
    NON FU PER QUELLO CHE PROPONEVANO MA X AVER COPERTO DI INFAMIE (non offese perchè quelle ci sono state su entrambi i fronti e comunque sbagliate) PERSONE DI SPECCHIATA ONESTà FINO A PROVA CONTRARIA.
    Se tu mi dici che io sono un ladro o lo dimostri ed allora dici la verità o altrimenti mi stai solo infamando e calunniando.
    QUI MI FERMO PERCHè CREDO CHE IN QUESTI MOMENTI FARCI LA GUERRA FRA NOI NON SERVA A NIENTE E SIA ANCHE POCO EDIFICANTE DI FRONTE ALLA NOSTRA AMATA IN PUNTO DI MORTE.
    3)Riguardo al merito delle proposte di quei quattro-cinque nessuno noi ci siamo opposti perchè far fuori la Fortitudo per far fuori Sacrati non ci sembrava la soluzione migliore.Volevamo tenere in vita la Fortitudo nella speranza nel frattempo potesse farsi avanti qualcuno disposto a salvarla con alle spalle quasi 4000 abbonati.Vorrei ricordarti che di quei quasi 4000 noi al massimo siamo 600 e gli altri 3000 e passa non siamo andati a prenderli a casa col fucile per farli abbonare.
    4) Riguardo all’associazione se vuole ti risponderà qualcuno dell’associazione
    5) In merito all’uso dei soldi l’associazione farà le sue proposte ma se verremo radiati LO SCOPO SOCIALE DELL’ASOCIAZIONE A QUEL PUNTO SARà MUTATO e per correttezza verso chi ha versato credo sarebbe opportuno dare una settimana di tempo a chi vuole riprendersi indietro i soldi versati con sacrificio se non fosse d’accordo con le nuove proposte.
    SIAMO SICURAMENTE MALATI D’AMORE E SICURAMENTE ANCHE LITIGIOSI.
    AUSPICO CHE SI RIESCA A TROVARE UNA SOLUZIONE……ma ahimè non ne sono sicuro.

    SE AVETE AVUTO LA PAZIENZA DI LEGGERMI FIN QUI CON QUESTO CALDO SIETE PAZZI.

    NOI DOMATTINA CI TROVIAMO AL PALAZZO PER STARE TUTTI INSIEME DALLE 9 IN POI.SE VI VA NOI SIAMO Là.

  18. stoyko says:

    Matteo ho letto tutto. Sul punto 1) spiegami perché. Sul punto 3) assolutamente si, e l’amichevole con Osimo, con oltre un’ora di fila alle casse, lo dimostra più di ogni altra cosa.

  19. Paolo says:

    In tanti,giornalisti e tifosi,in malafade,x me,hanno attribuito pareri personali di componenti della Fossa e discussioni fatte sul forum della Fossa,come se fosse l’OPINIONE DELLA FOSSA.Voglio ribadire x l’ennesima e,ultima volta,che la Fossa è una componente dell’Associazione,la cui funzione era di fare tutto il possibile x salvare la Fortitudo Pallacanestro srl,nel caso non ci si riuscisse,dopo,ma solo dopo,si prenderà in esame il da farsi,in base ai vari progetti che verranno proposti al Popolo F.Dopo aver analizzato il tutto,la Fossa,come qualsiai altro tifoso,si pronuncerà in merito ma,come ha sempre fatto e,come ha ribadito matteo,tramite comunicato ufficiale redatto dal Direttivo.
    P.S:X quanto riguarda i signori che Alberto citava e che,secondo loro,sono state vittime delle peggiori infami da parti di altri tifosi,dico ad Alberto che,non so perchè ma,ho la sensazione che sia iscritto ad un certo forum,di leggersi bene le offese,anche esplicite e dirette,di certi personaggi,poi,se vuole ,nepossiamo anche parlare privatamente!

  20. matteo says:

    Rispondo ad Alberto (ed indirettamente a Stoyko riguardo il punto 1 di prima).
    Alberto al momento non ti devi struggere per certe posizioni semplicemente perchè non ci sono posizioni “ufficiali”.
    La prossima settimana credo che L’Associazione si riunirà a prescindere da quale sarà l’esito di domani.
    In quella sede vediamo se ci sarà l’opportunità di tirare fuori una soluzione che vada bene più o meno a tutti.
    Ma ti dico che per me,X ME NON X LA FOSSA (sono pedante lo so,pazienza) non tutte le soluzioni potranno trovarmi d’accordo e presumo (PRESUMO) che anche alla Fossa potranno non andare bene alcune soluzioni.
    Non si può essere uomini buoni per tutte le stagioni…!!!
    Leggo che a te dispiacerebbe e questo non può che farmi piacere e ti ringrazio.
    Vorrei però ricordarti che non più tardi di ieri sera,su un forum aperto a tutti uno di quei quattro-cinque di cui parlavi prima non ha voluto mancare di ricordare che la Fortitudo l’abbiamo uccisa noi e che noi siamo un’organizzazione mafiosa.
    Vabbè non è questo il momento opportuno per parlarne.

    CERCHIAMO,NONOSTANTE TUTTO DI STARE IL PIù UNITI POSSIBILE E DI PROVARE A FAR VENIRE FUORI QUALCOSA DI BUONO…..

  21. boliviano says:

    l’Associazione ribadisce la propria linea e la propria unica priorità: convincere Sacrati a portare i libri in Tribunale!

    Però, scusa, io avevo capito che la linea e la priorità dell’Associazione era quella di salvare la Fortitudo Pallacanestro, QUESTA Fortitudo Pallacanestro. Non di fallire, perchè fallimento vuol direi radiazione.

  22. For Love only for Love says:

    EFFE come FENICE !!

    La morte e resurrezione

    Dopo aver vissuto per 500 anni (secondo altri 540, 900, 1000, 1461/ 1468, o addirittura 12955/ 12994), la Fenice sentiva sopraggiungere la sua morte, si ritirava in un luogo appartato e costruiva un nido sulla cima di una quercia o di una palma.
    Qui accatastava ramoscelli di mirto, incenso, sandalo, legno di cedro, cannella, spigonardo, mirra e le più pregiate piante balsamiche, con le quali intrecciava un nido a forma di uovo — grande quanto era in grado di trasportarlo (cosa che stabiliva per prove ed errori). Infine vi si adagiava, lasciava che i raggi del sole l’incendiassero, e si lasciava consumare dalle sue stesse fiamme mentre cantava una canzone di rara bellezza.
    Per via della cannella e della mirra che bruciano, la morte di una fenice è spesso accompagnata da un gradevole profumo. Dal cumulo di cenere emergeva poi una piccola larva (o un uovo), che i raggi solari facevano crescere rapidamente fino a trasformarla nella nuova Fenice nell’arco di tre giorni (Plinio semplifica dicendo “entro la fine del giorno”), dopodiché la nuova Fenice, giovane e potente, volava ad Heliopolis e si posava sopra l’albero sacro.

    Erodoto :

    « Un altro uccello sacro era la Fenice. ………………………………………………………………………………………………………………E per forma e dimensioni assomiglia più o meno ad un’aquila. »

  23. marco says:

    caro alberto….forti-budrio in b dil o addirittura una forti-ozzano in a dil potrebbe andare? mi dispiace sara’ la delusione…ma preferisco una a dil o una b dil cammuffata , piuttosto che la prima divisione con quel signore….. il signore delle promesse mai mantenute…… e con i debiti sul groppone marco

  24. Cranfo says:

    Visto che si parla di fenice vorrei ricordare che per amore solo per amore di Vecchioni parla di Don Chisciotte e molti stanno sperando che questa sia ancora una battaglia inutile contro i mulitni a vento. Pertanto, per quanto io possa avere tante cose da dire su quanto successo l’anno scorso, credo sia meglio ragionare e pensare a cosa fare da qui in avanti fermo restando che qualsiasi società con Sacrati per me non era e non è la Fortitudo. Libero chiunque di pensarla diversamente da me ma le strade non sono molte e poi attenzione alle ulteriori maialate che Sacrati potrebbe fare sul cerino che gli è rimasto in mano (affiliazione. giovanili, ecc). Insomma, con molta crudeltà ma onestà: abbiamo ancora un futuro e se sì in quale direzione?

Leave a Reply